Categoria: Noxon

Noxon DISCOVERY, cerchiamo di “spiegarla”

Le DISCOVERY sono nate dopo lunghe e intense discussioni, tra il Product e il Sales Manager, per mettere a fuoco quali fossero le caratteristiche da sviluppare per ottenere una ruota che effettivamente fosse INNOVATIVA nella forma più sostanziale e pratica del termine.

Siamo andati alla sostanza dei desideri di ogni biker, una ruota da trail estremamente leggera e performante da poter elevare il piacere di guida anche nelle competizioni Cross Country / Marathon più impegnative.

Grazie al contributo dei nostri atleti di punta, tra cui il campione nazionale Colombiano Jhonathan Botero, fresco del 5° posto alle olimpiadi di Rio2016 ci siamo concentrati sulla capacità delle DISCOVERY di scaricare la potenza della pedalata a terra con il minimo delle dispersioni e il massimo della rigidità.

Abbiamo quindi scelto per questa ruota, di progettare e realizzare un nuovo mozzo l’ENGAGE con flange oversized per raggi a testa dritta, che grazie ad una lavorazione scrupolosa ci ha permesso di ottenere un peso per la coppia di mozzi di soli 320 grammi.

Volevamo realizzare un mozzo robusto e affidabile, cosi prima di essere “pronto” è stato testato per oltre un anno in ambito enduro ed XC con risultati strabilianti ( campione italiano enduro master )

Vista la destinazione d’uso abbiamo optato per un cerchio dalle caratteristiche geometriche e meccaniche leggermente più generose della “sorella “ NITRO destinata ad uso xc- race.

Il cerchio asimmetrico con canale interno da 27mm hookless è la soluzione per mantenere la miglior scorrevolezza possibile per un cerchio capace di un sensibile aumento di volume d’aria, quindi?

Un considerabile incremento di grip e capacità di assorbire le asperità esaltano le caratteristiche di questo modello.

Nipples in ottone autobloccanti e 32 raggi chiudono il pacchetto DISCOVERY in ottica di affidabilità e robustezza e per chi si intende di ruote la robustezza e affidabilità di 32 nipples in ottone sono sicuramente un valore aggiunto. 

Ci permettiamo di dire che le ruote non sono “solo” fatte di “pezzi” ma il montaggio e il nostro sistema di assestamento
indotto (http://www.noxonbike.com/ita/tecnologie/) garantiscono rigidità e costanza di rendimento della ruota superiori.

 

Alla fine dopo più di un anno di sviluppo Noxon Bike ha finalmente commercializzato il suo progetto DISCOVERY perché crediamo di avercela messa tutta per raggiungere il nostro obbiettivo.

Come per tutte le cose, i progetti sono tali finchè non si realizzano; abbiamo ricevuto molti feedback dai nostri atleti e dai nostri tester ma per noi, e questo è lo scopo di questo testo, era fondamentale che ogni cliente DISCOVERY potesse apprezzarle.

 

Quindi ecco a voi ben 3 test effettuati da importanti “tester” sopra ogni parte e come potrete vedere tutti e 3 hanno avuto una chiave di lettura e test diversa, ecco perché definiamo le DISCOVERY “All Round

4MTBIKE : http://www.4actionsport.it/fullscreen/2016/12/20/news/noxon-discovery-200086/

questa Discovery è l’esempio lampante di quanto pochi grammi in più, rispetto ai pacchetti ultra light, sono capaci di giocare a favore di una prestazione di livello elevato

CICLOBLOG by BIKEDIRECTION http://www.cicloblog.com/ruote-noxon-discovery-il-test/

Fin dai primi metri si percepisce subito la permissività di guida, soprattutto nelle discese veloci abbastanza tecniche. Inutile preoccuparsi o rallentare per capire dove stiamo mettendo le ruote, si passa sopra a (quasi) tutto”

MTB-VCO http://mtb-vco.com/in-test-noxon-discovery-29/

Le Discovery hanno evidenziato una qualità di montaggio al di sopra della media. Risalta anche la pregevole costruzione dei mozzi, che con la loro forma robusta e i cuscinetti di tipo oversize infondono molta sicurezza oltre che sfoggiare un’ottima scorrevolezza”

Per tutte le informazioni tecniche e le specifiche del prodotto:

http://www.noxonbike.com/ita/project/discovery/

WWW.NOXONBIKE.COM

Pronti per il 12 VELOCITA’ – SRAM EAGLE

Il futuro della trasmissione per MTB il monocorona a 12 velocità – SRAM EAGLE, una “padella” da 50 denti

Grazie al range di rapporti del 500% la cosi detta “coperta corta” si è allungata e di un bel po’.

Il nostro team di fisici, un po’ datati, ma che alla fine qualche “legge” l’hanno inventata, ci dicono che:

τ=r ⃗×F ⃗=∣∣r ⃗ ∣∣⋅∣∣F ⃗ ∣∣⋅sin(π/2)

Cioe?

“τ” è il momento torcente generato dal vettore F della forza per “r” che è il vettore distanza tra il punto di infulcro e il punto di applicazione della forza F.

A parità di dentatura della corona utilizzata e di forza applicata sulla pedivella, il corpetto ruota libera è sollecitato il 23% in più con l’utilizzo del pignone SRAM EAGLE.

Tanto? Poco?

Il nuovo pignone dell SRAM EAGLE a 50 denti a causa del suo maggiore diametro aumenta il momento torcente applicato alla ruota libera.

Per mantenere lo stesso coefficiente di sicurezza le nuove ruote libere Noxon sono già “Eagle ready”, compatibili con la trasmissione SRAM EAGLE 12 velocità e pignone da 50 denti.

Noxon, Sempre una ruota avanti!

sram

corpetto

 

TEST – NOXON DISCOVERY 29” by Cicloblog – “ La risposta sui rilanci è fulminea…”

CICLOBLOG by Bike Direction ha testato per noi le NOXON DISCOVERY per uso XC – Trail

Le Noxon Discovery sono la novità di casa Noxon Bike per il 2017.

Abbiamo realizzato un prodotto estremamente polivalente e performante, grazie alle caratteristiche del nuovo mozzo ENGAGE e al cerchio con canale interno da 27mm asimmetrico – hookless, le DISCOVERY hanno entusiasmato chiunque le abbia provate e in questo caso testate.

Volete sapere come è andato il test?

Eccolo : www.cicloblog.com/ruote-noxon-discovery-il-test

 

Scoprite tutte le caratteristiche delle DISCOVERY nella scheda tecnica:

http://www.noxonbike.com/ita/project/discovery/

noxon-discovery-2

 

Matteo Gugger invece in questo video ci presenta alcuni prodotti della nuova gamma di ruote NOXON BIKE

 

cicloblog-notizie-mtb-xc-crosscountrybike-direction-logo

TEST 4actionsport : “Ruote Noxon DISCOVERY il futuro della Mtb di un certo livello…”

4actionsport ha testato le nostre DISCOVERY:

Scopri cosa ne pensano i tester di 4actionsport: www.4actionsport.it

Le DISCOVERY sono ruote da XC per peso e scorrevolezza – ma dal temperamento TRAIL vista l’ottima capacità di assorbire gli ostacoli e resistere ad usi anche più gravosi.

Con il peso di soli 1510 grammi e il canale interno da 27mm le Noxon DISCOVERY sono capaci di cambiare la tua esperienza di guida.

 

ruote

MTB-MAG: test comparativo ruote Noxon alluminio vs carbonio

MTB – MAG ha testato per noi due dei nostri prodotti top di gamma in un test comparativo :

ENDURO CARBON  http://www.noxonbike.com/ita/project/ruote-noxon-ultra-enduro-carbon/

DISCOVERY http://www.noxonbike.com/ita/project/discovery/

I prodotti scelti sono estremamente diversi ma entrambi ai vertici delle performance nel loro settore:

Le ruote NOXON  Enduro Carbon, sono in carbonio ad alto modulo, con canale interno da 30 mm, profilo hookless e un peso di 1740 grammi in 27,5”.

Queste ruote sono pensate per un utilizzo enduro gravoso, quindi è stata studiate e realizzate per essere molto robuste e rigide, capaci di garantire il massimo della precisione di guida e il miglior grip possibile grazie alle dimensioni del canale interno.

Le NOXON Discovery sono in alluminio con canale interno da 27 mm, con profilo asimmetrico e hookless, e fermano la bilancia a soli 1440 grammi.inside-width-750x500

Come è già intuibile il loro maggior pregio è quello di unire ottime performance in ambito trail-AM, grazie al canale interno generoso, ad una pedalabilità eccezionale visto il peso contenuto e la scorrevolezza del nostro nuovo mozzo Noxon Engage.

Due ruote dalle caratteristiche molto diverse ma capaci di esaltare le performance di guida, scoprite come è andata:

http://www.mtb-mag.com/test-comparativo-ruote-noxon-alluminio-vs-carbonio/

im2_1669-750x488

NOXON NITRO CARBON XC

I cerchi in carbonio stanno avendo grande successo nel mondo della Mountain Bike, il carbonio ci permette di realizzare una ruota leggera, rigida e robusta nonostante la sezione generosa del cerchio.

Perché l’utilizzo del carbonio nel nostro top di gamma per uso Cross Country / Marathon?mozzi

  • Perché crediamo nel canale largo del cerchio, unito alla leggerezza del cerchio in carbonio migliora le scorrevolezza e il grip della ruota senza incrementare il peso della ruota.
  • il canale interno da 25 mm asimmetrico hookless incamera un maggior volume d’aria a parità di gomma e pressione, così da garantire un eccezionale grip e migliorare la capacità di assorbire le piccole asperità in tutte le situazioni.
  • Le elevate capacità meccaniche del carbonio NOXON BIKE consentono di ottenere un cerchio leggero ma decisamente robusto e capace di resistere nel tempo alle sollecitazioni tipiche dell’uso in MTB.
  • La tecnologia Hookless, caratterizzata dall’eliminazione dell’uncino a “J” rovesciata, rende il cerchio in carbonio più robusto e più leggero, eliminando punti di fragilità.
  • La rigidezza del cerchio in carbonio viene sfruttata al massimo nelle nostre NITRO CARBON XC in quanto la forma del cerchio dal canale largo e il profilo asimmetrico da 22mm permettono di realizzare una ruota allo stesso tempo rigida e reattiva ma capace di assorbire le sollecitazioni degli ostacoli grazie ad un accurato montaggio con raggi incrociati in terza e il processo di assestamento indotto, che riesce a garantire la tensione finale delle ruota elevata ed efficace.

La resistenza del carbonio, diversamente da ciò che si crede, è superiore all’alluminio.

Dalle prove di laboratorio risulta che il carbonio a partità di condizioni (geometriche e di peso simili) ha un punto di rottura più elevato.

Realizziamo e progettiamo ruote pronte al duro compito di accompagnarvi nelle vostre sfide e avventure in bicicletta. Noxon vi tutela anche in caso di incidenti che danneggiano la ruota: per tutti questi casi consultate la nostra sezione crash replacement sul sito www.noxonbike.com . Insieme alla garanzia di 3 anni sui difetti di materiale, e al servizio crash replacement, Noxon Bike è vicina a tutti i suoi clienti quando la sfortuna ci vede bene.

L’utilizzo del carbonio è sicuramente un passo avanti nella realizzazione di ruote per mountain bike,

Visita il nostro sito per scoprire le TECNOLOGIE Noxon Bike.

Visita la pagina prodotto per scoprire i dettagli.

Quarta edizione della Val di Sole Marathon

Quarta edizione della Val di Sole Marathon a Malè – Tn.

Tracciato molto tecnico di 61 km.

Alla fine della competizione troviamo Mara Fumagalli sul gradino più alto del podio con un ottimo tempo 3h51’14”. “Felicissima perché è sempre bello vincere una gara. La Val di Solemarathon è una gara di grande interesse”.

In campo maschile il colombiano Santiago Arango Roman arriva diciassettesimo assoluto.

A Piazzatorre – Bg – appuntamento con la prova del circuito dell’Orobie Cup.
Tra gli Esordienti II anno (14 anni) doppietta per i nostri determinati biker. Vittoria di  Samuele Motta che precede Mattia Beretta, quinto Francesco Fumagalli.
Quarto posto di Rinaldo Redaelli nei Master 1 (30/34 anni).

A Dongo (Co), infine, si è disputata la cronoscalata S.Jorio (22 km) con il nostro Daniele Rainoldi che ottiene il secondo miglior tempo.

Nella giornata di sabato in Croazia a  Gronjan si è svolta la Xco Izgubijena Ovca, gara internazionale, su un circuito di circa 5 km, molto tecnico, alla quale hanno partecipato alcuni dei nostri bikers.

Nella prova femminile, molto bene Serena Tasca, che conduce la gara fino all’ultimo giro, viene rallentata e fermata per diversi minuti per un problema meccanico, giungerà seconda al traguardo.

Buona la prova anche degli Elite, Maximilian Vieider, fa gara in testa con altri due bikers, cede qualcosa nell’ultimo giro ed arriverà terzo, Andrea Righettini, sarà quarto, mentre Lorenzo Samparisi, al suo rientro dopo quasi 6 mesi di stop, arriva 25°, oggi era un test per valutare la tenuta atletica ed il ritmo gara.

Test delle NOXON TERRA effettuato da MTB TECH

Ci hanno chiesto di mettere alla prova I nostri prodotti, non ci siamo tirati in dietro perché siamo certi della qualità delle nostre ruote.

MTB TECH ha testato le NOXON TERRA ruota all round per uso TRAIL – ALL MOUNTAIN – ENDURO estremamente polivalente e performante.

Screenshot 2016-07-20

Scoprite come è andato il test delle NOXON TERRA effettuato da MTB TECH

http://www.mtbtech.it/test/test-ruote-noxon-terra-27-5-2016/


test_ruote_NOXON_TERRA_275-12

test_ruote_NOXON_TERRA_275-7test_ruote_NOXON_TERRA_275-3  test_ruote_NOXON_TERRA_275_l

Domenica vincente per il team KTM PROTEK DAMA

Domenica vincente per il team KTM PROTEK DAMA.

13737468_504502829747917_3401198830246032759_oMara Fumagalli vince la prima edizione della AmAbruzzo MTB Marathon in sella alla sua ktm Myroon Prestige Boost; Mara ha corso con le NOXON NITRO TEAM EDITION in versione RS1 e BOOST 148×12.

13707665_1237830636249683_4661607982366205313_n

Decisamente più ad ovest il compagno di squadra Jhonatan Botero Villegas in sella alla sua KTM Scarp in una gara a Girardota, paese della regione di Antioquia, vinceva una Cross Country finalizzata alla preparazione della partecipazione dei Giochi Olimpici di Rio2016, ottimo avvicinamento ai giochi di Rio2016 dopo gli ottimi risultati in coppa del mondo, anche Jhonatan corre con NOXON NITRO TEAM EDITION!

Tecnica di montaggio ruote

Le nostre ruote sono assemblate in italia da specialisti del settore per raggiungere il massimo della qualità. Utilizziamo raggi Made in Italy e nipples Sapim Polyax anodizzati o in ottone in funzione della destinazione d’uso della ruota, per ottenere leggerezza e funzionalità. I nipples Sapim Polyax, grazie alla loro pregiata forma, permettono un perfetto orientamento del raggio dal cerchio verso le flange del mozzo, questo consente di avere una sollecitazione di trazione unidirezionale. Le nostre ruote sono frutto di molti test su materiali e produttori cosi che i nostri clienti possano essere certi di utilizzare un prodotto affidabile e dalle elevate caratteristiche tecniche. L’assemblaggio della ruota viene eseguito a mano, mentre, per ottenere una tensionatura contemporanea e uniforme dei raggi, priva di tensioni residue, i raggi vengono tensionati a macchina. Le ruote subiscono poi un consistente processo di assestamento per ottenere principalmente due risultati:
• Eliminare lo spiacevole assestamento iniziale durante le prime uscite che può portare alla perdita della centratura e la disomogenea tensione dei raggi.
• Aumentare la tensione finale dei raggi e garantire rigidità e costanza di rendimento.
Il processo di assestamento, effettuato in fase di produzione da una pressa idraulica a controllo di pressione, permette di modificare il livello di pressione necessaria a seconda del diametro della ruota e della destinazione d’uso. Il processo di assestamento consiste nel porre il cerchio su un disco di base, un disco di teflon sollecita la ruota in prossimità dell’incrocio dei raggi lasciando libero il mozzo di abbassarsi sotto la sollecitazione esercitata, effettuando il processo su entrambi i lati si ottiene un assestamento ottimale. Il processo di produzione si conclude con un accurato controllo manuale di centratura e campanatura della ruota. Questo metodo ci permette di ottenere un montaggio perfetto che garantisce alta rigidità e stabilità nel tempo ed allunga gli intervalli di manutenzione richiesti.